Ibisco, simbolo di bene

 

Questa bandiera ci è stata suggerita dalle guide di Luce dell'Istituto di Ricerche Cosmòs in aiuto a tutti coloro che desiderano portare il bene e la luce sulla terra.
è molto importante divulgarla e inviarla sia via Facebook che WhatsApp che stamparla su una bandiera su un tessuto di questo colore azzurro prana con un ibisco bianco in modo che possa sventolare
Nel linguaggio dei fiori ibisco rappresenta bellezza, delicatezza, fecondità, devozione, amicizia in vari paesi è utilizzato come simbolo di immortalità di amore perpetuo fedeltà e amore 
Quindi simbolo di grande pace e grande sostegno. Come tutti i simboli parla da solo senza neanche tante spiegazioni e coloro che la vedono possono e hanno l'opportunità, sempre che lo desiderino, ma dentro di noi c'è sempre una luce pronta a risvegliarsi, a operare per il bene e quindi è una bandiera che c'è stata chiesta di realizzare anche per questo discorso dei vaccini, ma non solo. Vi invitiamo a divulgarla, vi invitiamo a esporla 
si suggerisce una bandiera con le proporzioni auree quindi potrebbe essere 30 x 49 oppure 40 x 65 oppure più grande 70 x 113 l'ideale sarebbe fotografare ed inviare la bandiera azzurra con ibisco bianco e pistilli gialli mentre sventola perché è proprio lo sventolare che crea l'onda che questo simbolo di benessere di pace vuole inviare a tutti e a tutti cuori. Grazie

 

leggi di più

Lo Spirito del Natale

Il 21 Dicembre, giorno del solstizio invernale, è il giorno in cui scende lo Spirito del Natale.

Lo Spirito del Natale è un Angelo Solare, poiché la sua esistenza è dovuta al movimento dell’energia del sole. E’ una radiazione immensa, conosciuta con diversi nomi e uno di questi è Natività. Il suo splendore è tanto grande che è rappresentato con una Stella a nove punte con radiazioni di colore verde, bianco e rubino. Lo Spirito del Natale, come ogni Angelo, esiste per chi lo sente e lo pensa e, in questa maniera lo attrae. Se non gli si dà energia passa inosservato. In questo modo noi siamo responsabili, creatori ed artefici della Radiazione tanto bella che esiste a Natale. Questa è una grande opportunità, nell’anno, per manifestare bontà. La prima radiazione che emana, di colore rubino, produce prosperità, desiderio di regalare, uscire a far compere, preparare cibi, fare grandi cene…. La seconda radiazione, di colore verde, porta allegria, entusiasmo, desiderio di cantare e di celebrare il Santo Natale. La terza e ultima radiazione, di colore bianco, irradia purezza, bellezza, pace, estasi e desiderio di vivere in pace e in armonia con familiari ed amici. Lo Spirito del Natale è sensibile agli addobbi natalizi, agli auguri , ai presepi, agli alberi decorati, ai profumi ed ai canti che infondono pace, amore , armonia e allegria, come White Christmas...

2 Commenti

Loro siamo noi

Mandiamo Reiki, che è unicamente Energia di Amore e di Luce, alle persone che si trovano ad affrontare questo duro momento di vita e di perdita nel cuore della nostra Italia, un po' cuore del mondo vista l'attenzione e la solidarietà che questo evento ha richiamato negli altri Paesi.

E' difficile accettare eventi di questa portata, ma i terremoti sono il linguaggio di Gaia, organismo vivente che ci accoglie, ci nutre e ci cresce come i suoi figli, ma da essi stessi viene tradita e maltrattata. Eppure l'amore che ha per noi è sconfinato, le braccia del suo perdono sono sempre aperte implorandoci la pace tra noi, tra le nazioni, tra le nostre relazioni, la pace con le nostre risorse limitate, la pace con Dio.

 

Dedichiamo 5 minuti del nostro tempo, seduti comodi, chiudiamo gli occhi, con le nostre mani sul cuore immaginiamo che un raggio di luce rosa di amore, viola di guarigione o dorata dal nostro petto arrivi sui paesi colpiti, ai cuori delle persone che piangono i loro cari, le loro case, a chi è oltre il velo. Invochiamo la loro forza di ricominciare.

 

Passeranno i giorni, i mesi, la sofferenza condivisa con i nostri fratelli che hanno perso tanto o tutto ci abbandonerà con l'affievolirsi dei ricordi, ma non lasciamo che la quotidianità ci sommerga. Creiamo la Pace dalle piccole cose, cerchiamo il silenzio in noi stessi, creiamo la solidarietà con una stretta di mano, una pacca sulla spalla, uno sguardo complice per le cose belle, perché la luce di quello sguardo proviene dalla stessa fonte dei nostri connazionali colpiti dal sisma.